Sufjan Stevens e il curioso caso dei 48 stati scomparsi

Parte I: Lo Stato dei Grandi Laghi

Ricordi quando l'indie rock si è trasformato in una stravagante lezione di geografia stato per stato? Sufjan Stevens era il nostro pifferaio magico che suonava il banjo, attraversando la mappa mentre consegnava due capolavori stravaganti barocchi su specifici stati degli Stati Uniti. Prima venne il Michigan. Poi l'Illinois. Poi di nuovo l'Illinois, più o meno. E poi... beh, stiamo ancora aspettando.

Michigan e Illinois sembrava unire l'intera fascia cinica degli amanti della musica: qui c'erano due concept album adatti ai bambini, ai genitori e ai nonni in grado di superare Forcone elenchi di fine anno e deliziando il tuo insegnante di storia tutto in una volta. Eppure, alla fine dell'ultimo decennio, la presunzione generale del cantante era stata misteriosamente abbandonata: Sufjan Stevens non ha scritto e registrato un album su tutti i 50 stati. Non è nemmeno uscito dalla regione dei Grandi Laghi. Non c'è da stupirsi che i millennial abbiano problemi di fiducia.



Mi è tornato in mente il progetto dei 50 stati di recente mentre viaggiavo attraverso il Michigan. Quando ho superato Ypsilanti e Romulus, nomi che mi sono familiari, lo confesso, a causa di Sufjan Stevens, non ho potuto resistere alla tentazione di rivisitare il tributo del cantante al suo stato natale. Poi ho pensato agli anni che ho passato aspettando altri 48 album di stato, e Ho scritto un tweet stupido . Ha toccato un nervo scoperto. Questo colpisce duro, uno il fan ha risposto . Ho anche pagato per vederlo ballare al neon nel 2010 perché desideravo ardentemente quel dolce e dolce doppio album dei Dakota che non è mai esistito. Avevo attinto a una diaspora di fan di Sufjan, di persone che avevano trascorso gli anni del college sorseggiando Natty Light mentre si chiedevano segretamente quando il cantante avrebbe affrontato l'Alabama.



La mia successiva indagine ha portato alla luce la corruzione indie-folk del grado più irritante: Stevens never veramente pianificato di registrare 50 album di stato. Era uno scherzo. Siamo stati ingannati, la nostra fiducia è stata rubata in un atto audace di un grande furto di banjo. (Stevens non era disponibile per un commento per questo articolo, e mentre mi piacerebbe dirvi che è perché è impegnato a condurre ricerche scrupolose nel Delaware, è solo un pio desiderio.)

È difficile rimanere arrabbiati. Senza questa assurda trovata pubblicitaria, due dei più grandi album indie-pop degli anni 2000 potrebbero non essere mai stati ascoltati da un vasto pubblico. Che lo fossero è in gran parte una testimonianza di Daniel Gill e Marie VanAssendelft, i due pubblicitari che hanno lavorato su Michigan . La storia non raccontata inizia nel 2002, quando Gill divenne per breve tempo il manager di Stevens. All'epoca, Stevens era un cantautore ventisettenne poco conosciuto del Michigan, un abile polistrumentista con una voce sottile e una fede cristiana sfacciata. Aveva due album alle spalle e una stretta associazione con il gruppo indie-pop dei fratelli Danielson Family, ma non sembrava, secondo la maggior parte delle misure, destinato allo status di famiglia.



Poi è arrivato il nocciolo di un'idea. Alla fine del 2002, Gill ha portato Stevens a cena in un ristorante cinese a New York. Hanno chiacchierato della carriera in erba del cantautore. Stevens ha detto che stava lavorando a due album: uno ha scritto al pianoforte, un concept album sul Michigan, e un altro ha scritto al banjo, che è diventato Sette Cigni . Ero tipo, 'OK, stai facendo un concept album sullo stato del Michigan. Perché non diciamo semplicemente nell'annuncio stampa che farai un album su tutti e 50 gli stati?' Dice Gill. Sembrava un'idea così ridicola. Perché anche se pubblicasse un album all'anno, che è ambizioso, ci vorrebbero 50 anni. Ed era già alla fine dei vent'anni. Eravamo tutti tipo, 'Nessuno crederà davvero che lo farai. La gente non la prenderà così sul serio.'

tatuaggi caricabatterie san diego

A Stevens l'idea piaceva, anche se non aveva alcuna intenzione di fare 50 album. Lo ha ammesso negli anni successivi. Non ho scrupoli ad ammettere che era una trovata promozionale, lui detto nel 2009 .

Dal mio punto di vista, era come: cerchiamo solo di attirare un po' di attenzione, dice Gill. A quel tempo, non aveva una base di fan. Nessuno stava prestando attenzione.



quando Michigan (a volte indicato come Saluti dal Michigan: lo stato dei Grandi Laghi ) è stato completato nel 2003, era chiaro che c'era qualcosa a cui valeva la pena prestare attenzione. Il disco è fantastico: un ciclo di canzoni tentacolare e malinconico ricco di riferimenti geografici ed eccentricità compositive. Ma non molti sapevano chi fosse Stevens. Stavamo lottando, come a volte fa la maggior parte dei pubblicisti musicali, quando sai di avere un album fantastico ma cercare di convincere la gente ad ascoltarlo è super difficile, dice VanAssendelft, allora addetto stampa senior presso la società di marketing musicale Fanatic Promotion. È qui che abbiamo davvero spinto avanti questi 50 stati [concetto]. ... Era sicuramente quello che usavamo come gancio, oltre a 'Questo è un grande album'.

Per quanto riguarda il completamento del progetto, penso che sapessimo tutti che non sarebbe mai successo, afferma VanAssendelft. Ma Stevens sembrava eccitato dalla prospettiva che le persone ascoltassero la sua musica.

Il team di pubbliche relazioni ha scelto di enfatizzare la presunta (leggi: fittizia) offerta di Stevens di coprire tutti i 50 stati nella sua biografia e nella cartella stampa. Quando la gente chiedeva se Stevens fosse serio, Gill non avrebbe mai dato una risposta diretta. È stata sicuramente una trovata pubblicitaria, dice Gill. Lui lo sapeva e io lo sapevo. Ma i giornalisti erano incuriositi. La loro prima domanda è stata: 'Bene, quale stato sarà il prossimo?', ricorda VanAssendelft. Perché sapevamo che alla fine avrebbe pubblicato un album sull'Illinois, che... gli dava credibilità. (Gill ricorda in modo diverso: dice che non sapevano che Stevens avrebbe fatto un secondo stato fino a dopo.)

Il punto di svolta è arrivato a fine luglio. Forcone , l'arbitro sempre più influente dell'indie (rivelazione completa: io sono un collaboratore), aveva dato all'album una recensione tiepida: un 7.5, sostiene Gill, e non era Best New Music. Tranne che il principale editore del sito, Ryan Schreiber, non l'aveva effettivamente sentito. Lo stavamo infastidendo per ascoltarlo davvero. E poi l'ha ascoltato ed è andato fuori di testa ed è stato tipo, 'Non posso credere che abbiamo dato a questo album un 7.5', dice Gill.

Quello che è successo dopo è una questione di disaccordo. Secondo il ricordo di Gill, Schreiber ha cancellato la recensione originale, l'ha riassegnata e ha pubblicato un approvazione molto più brillante , con una designazione Best New Music e un punteggio di 8,5. Schreiber, tuttavia, afferma di aver semplicemente ripubblicato la stessa recensione, ma ha modificato il punteggio. La recensione mi era stata inviata dallo scrittore, Brandon Stosuy, una notte in cui ero a corto di materiale per il giorno successivo, e non ho avuto la possibilità di ascoltarla prima di pubblicarla, dice Schreiber in una e-mail. Penso che il punteggio fosse originariamente un 7 alto o un 8. Durante il fine settimana, mi sono completamente innamorato del disco e ho chiesto a Brandon cosa ne pensasse di ripubblicare la recensione con un punteggio più alto. La copia, dice Schreiber, è rimasta invariata; la recensione originale non sembra essere archiviata su Wayback Machine oggi. Stosuy non ha risposto a una richiesta di commento.

In ogni caso, la voce si è diffusa. Una volta che l'hanno rivisto, ricordo di aver ricevuto chiamate come 'Ehi, puoi mandarmi quell'album'—che avevo inviato, tipo, tre volte, dice VanAssendelft con una risata. Recensioni successive hanno menzionato che questo ragazzo stava registrando 50 album in circa 50 stati, diffondendo le informazioni ai fan appena convertiti. Un tempi irlandesi revisione lo dichiarò l'inizio di un progetto lungo una carriera.

Mesi prima che nomi come Joanna Newsom e freak-folk illuminassero i thread dei commenti sui blog, Stevens era una sensazione minore. Ecco un cantante cristiano con un nome strano che ha reso cool per i rocker indie posare i loro Pavement e prendere un banjo. Durante il tour, gli spettacoli del cantante sono diventati più grandi, le sue folle più estasiate. La devozione è la cosa che mi ha davvero colpito, dice John Thomas Robinette III, che suonava la batteria nel Michigan giro. Non era il tipo di devozione da capogiro. Era: 'Farò tutto il necessario per entrare nella stanza verde dopo lo spettacolo per uscire con questo ragazzo'. Robinette non aveva mai visto niente di simile.

Parte II: Lo stato della prateria

Nonostante il successo di Michigan , Stevens non si è subito appoggiato al concetto dei 50 stati. Invece, ha rapidamente seguito quell'album con Sette Cigni , un disco folk su piccola scala con un motivo biblico e nessuna canzone riconoscibile sugli stati degli Stati Uniti. È stato ben accolto, se non quello di cui i fan Michigan aveva previsto.

Stavo cercando di convincerlo a cambiare il nome di Sette Cigni e farne un album di stato, dice Gill. Non ha alcun senso. Perché dovresti pubblicare un altro album subito dopo e non farlo su uno stato? Era tipo, 'Beh, non si tratta di uno stato'. Io ero tipo, 'A chi importa? Chiamiamolo e basta New Jersey o qualsiasi altra cosa.' Era tipo, 'No, no.' Di sicuro mi ha combattuto su questo. Era tipo, 'Non c'è modo che io faccia di questo album un album di stato.'

Penso che abbia pensato che fosse divertente rilasciare Michigan e seguilo rapidamente con un album che non è un album di stato, aggiunge Gill. Gli piace giocare un po' con il pubblico.

Grazie per esserti iscritto!

Controlla la tua casella di posta per un'e-mail di benvenuto.

E-mail Iscrivendoti, accetti il ​​nostro Informativa sulla Privacy e gli utenti europei accettano la politica di trasferimento dei dati. sottoscrivi

La prolifica spinta di Stevens è stata sorprendente. Per il momento in cui cigni è stato rilasciato, nel marzo 2004, era già al lavoro su canzoni sull'Illinois, il prossimo obiettivo della sua lezione di geografia costellata di stelle. Perché l'Illinois? Penso che in particolare l'Illinois e Chicago siano una specie di centro di gravità per il Midwest americano, Stevens in seguito ha detto Rivista spolverata . Era attratto dal Midwest perché era il luogo in cui era cresciuto. Ma aveva intenzione di espandersi. Penso che il mio prossimo stato sarà sicuramente in una regione diversa, in un fuso orario diverso, ha detto. (Quando gli è stato chiesto se avrebbe davvero coperto tutti e 50, ha mantenuto il vago: questa è l'intenzione, vedremo fino a che punto arriverò, disse Il guardiano .)

Ad aprile, Stevens ha suonato una prima versione di Chicago, Illinois 's centrotavola, durante una sfilata alla Knitting Factory di New York. Il 2006 documentario sulla famiglia Danielson 2006 cattura l'attimo: Stevens strimpella timidamente la melodia nel backstage, quindi debutta il futuro classico di fronte a una folla adorante. Il proverbio dice che sto registrando un disco per ciascuno dei 50 stati, dice al pubblico (una scelta timida di parole). Sette Cigni è una piccola pausa da quello. Ora che abbiamo avuto il tempo di respirare e rivalutare l'intero progetto, vado avanti. Termineremo il nostro set con una canzone da un disco su cui sto lavorando ora chiamato Illinois . La folla esulta, entusiasta di essere svelata a questo piccolo segreto. Nel documentario, questo porta a un montaggio di ritagli di stampa che indicano la ritrovata celebrità di Stevens. Un titolo proclama: I 50 Stati del Rock.

Quell'anno il cantante si lanciò nella ricerca sull'Illinois: visitando città, leggendo biografie di Abraham Lincoln, studiare i primi registri di immigrazione , anche sfogliando giornali locali e registri della polizia. Mentre Michigan attinse molto alle esperienze personali di Stevens in quello stato, Illinois esteso verso l'esterno. È andato all in, studiando l'intera storia dello stato, dice Craig Montoro, che ha suonato la tromba nell'album e nel tour. In retrospettiva, quello era un altro indizio che questa sarebbe stata una ricerca per tutta la vita —sarebbe stato vicino alla morte quando sarebbe arrivato al 50° stato ⁠—o forse non sarebbe successo. Secondo Montoro, questo è diventato uno scherzo ricorrente tra i compagni di band di Stevens: come avrebbe finito questo? Quanti anni avrebbe avuto? Quali giunti sarebbero stati sostituiti.

Se Michigan era ambizioso, Illinois era doppiamente così: un sogno febbrile sinfonico di 74 minuti dotato di oboi, glockenspiels, campanelli da slitta e aperture drammatiche. Gli arrangiamenti erano più audaci, i titoli delle canzoni più lunghi, i tempi più strani, la posta in gioco emotiva più alta. L'investimento del disco nella storia locale è stato profondo, con canzoni tristi sugli avvistamenti di UFO e John Wayne Gacy Jr. che teneva corte con entusiasmanti canti di Andrew Jackson. Lincoln, ovviamente, è stato menzionato. Che un certo altro senatore dell'Illinois abbia iniziato a catturare titoli e speculazioni presidenziali nel periodo in cui è stato rilasciato era così perfetto che penseresti che Stevens l'abbia pianificato.

Al momento del rilascio (durante la settimana del 4 luglio, nientemeno), Illinois fu acclamato come un capolavoro. Forcone non waffle questa volta; Amanda Petrusich gli ha assegnato un 9.2, definendolo un'incredibile raccolta di canzoni tributo americane arrangiate in modo impeccabile. Illinois ha ottenuto di gran lunga la migliore stampa di qualsiasi album a cui abbia mai lavorato nella mia carriera, dice Gill. Era semplicemente ridicolo. Praticamente tutti dicevano che era il miglior album dell'anno. (Infatti, Forcone , stereogomma , e NPR lo ha incoronato come tale.)

I fan del Midwest erano particolarmente commossi. Sufjan si è sempre sentito un musicista particolarmente importante che l'intero Midwest potrebbe vantare, afferma Aaron Calvin, un fan di lunga data dell'Iowa. Soprattutto perché sembrava così interessato a elevare le storie del Midwest che si svolgevano in quegli ambienti specifici. Cresciuto in Iowa, è sempre stato divertente immaginarlo mentre scriveva una canzone su una piccola città dell'Iowa perché sembrava molto possibile.

Il successo travolgente del cantante era sicuramente una funzione della sua capacità di scrivere canzoni che fossero tanto emotivamente risonanti quanto musicalmente e testuali intricate. Ma il trucco ha aiutato. Come potrebbe non farlo? In assenza di un colpo di fortuna, l'indie rock richiede un po' di fretta per sfondare⁠; in alcuni casi, ha bisogno di essere eventizzato per essere notato su una scala più ampia. Il fantasioso sprawl del progetto dei 50 stati ha promesso il primo e ha consegnato il secondo. Era, per molti ascoltatori, davvero irresistibile.

Stevens era più popolare di quanto fosse mai sembrato possibile, ma rimase timido nei confronti della stampa. Letterman e Conan mi chiamavano tutto il tempo, tipo, 'Quando possiamo portare Sufjan nello show?', dice Gill. E non voleva farlo. Pensava che fosse grossolano o qualcosa da suonare in TV. Il cantante si è sottoposto a interviste non televisive e il progetto 50 States è stato un argomento frequente di interrogatorio, dato che i giornalisti ora lo prendevano molto sul serio. In un chattare con Rivista spolverata , Stevens è diventato filosofico sull'identità americana e sulla composizione. Gli stati stessi sono solo una specie di tessuto, ha detto. Sono una specie di tela e creano linee guida arbitrarie molto utili. parlando con L'A.V. Club nel luglio 2005, è stato sorprendentemente sincero: ammetto che è tutta pubblicità e tutto espediente, ha confessato. Inizialmente, era inteso solo per attirare l'attenzione.

Se ciò era inteso come una velata ammissione che non avrebbe completato un album per tutti i 50 stati, il messaggio non è stato ricevuto. Durante il tour autunnale, Stevens e la sua band indossavano abiti da cheerleader dell'Università dell'Illinois. Hanno anche aperto gli spettacoli con La canzone dei 50 Stati, una gioiosa sigla che citava ogni stato per nome. I fan venivano agli spettacoli e gli portavano cose sul loro stato d'origine, ricorda Gill. Tipo: 'Ecco un'idea per quando fai il mio stato'; 'Ecco un libro che penso dovresti leggere quando fai Utah.' Era pazzesco. Penso di essere andato a tre degli spettacoli in California: le persone mi dicevano: 'Devi fare la California dopo!'

È andato all-in, studiando l'intera storia dello stato. In retrospettiva, quello era un altro indizio che questa sarebbe stata una ricerca per tutta la vita o forse non sarebbe successo. —Craig Montoro, musicista

La speculazione è stata trasferita alla band di supporto di Stevens. Era una specie di gara tra noi per cercare di influenzare quello che sarebbe stato il prossimo stato, dice Montoro. Vengo dal Texas; Stavo cercando di spingerlo verso quello. Altre persone dicevano: 'E lo stato di Washington?' Stavano cercando di intrufolarsi in una piccola influenza nel caso in cui la sua mente non fosse decisa. I membri della band hanno preso l'abitudine di trovare alloggi statali per Stevens e gli hanno persino regalato una mappa dei 50 stati in cui si poteva collegare il quartiere di ogni stato in un buco corrispondente. Ogni volta che qualcuno prendeva un quarto di dollaro con uno stato sopra, dicevamo: 'Oh, ehi, ce l'ha già?' Eravamo tutti dentro. Tutti ci credevano.

Tom Eaton, che ha contribuito con la tromba a Michigan e cori di Illinois , era più scettico. Ho percepito una sorta di ambivalenza al riguardo, dice della presunzione dei 50 stati. Ho avuto difficoltà a vederlo rinchiudersi in quel progetto specifico per i prossimi 75 anni.

Parte III: Gli Stati non celebrati

Quale stato era il prossimo? Un album bluegrass per il Kentucky? Una grintosa opera newyorkese ispirata a Lou Reed?

Dopo Illinois , i fan e i giornalisti erano ansiosi di speculare e Stevens sembrava felice di partecipare.

Ha suonato con la cosa dei 50 stati in modo sorprendente, dice Gill. Stava per lanciare questo sito Web: penso che abbia acquistato l'URL, come The50States.com. Era una mappa interattiva dell'America. Il progetto non è mai decollato. Ad un certo punto, Gill ha persino lanciato l'idea di esternalizzare gli stati più piccoli ad altri atti del roster di Asthmatic Kitty: Ogni volta che c'era un nuovo contratto con Asthmatic Kitty, ero tipo, 'Fai semplicemente fare un album statale e coltivalo!' Ma quell'idea non ha mai preso piede.

In un segmento intelligente, NPR ha convinto Stevens a inventare una canzone sull'Arkansas . Quella canzone, The Lord God Bird, è stata ispirata da un picchio dal becco d'avorio ritrovato lì. Poi, nell'ottobre 2005, Il guardiano riferì che l'Oregon era un probabile contendente per il prossimo stato di Stevens. Stevens aveva trascorso diverse estati lì da bambino, visitando sua madre e il suo patrigno. Lo stato ha finora ispirato alcune canzoni molto semplici basate sulla chitarra di Stevens, ha osservato la giornalista Laura Barton.

Ma l'album Oregon non si è mai materializzato, a meno che non si conti Carrie & Lowell , l'album del 2015 di Stevens, che è ricco di riferimenti allo stato di castoro. (Essenzialmente è il suo album dell'Oregon, dice Gill.) Né abbiamo mai avuto un 7 pollici del Rhode Island, come Stevens rifletteva sul rilascio in quello stesso Custode profilo (Non tutti i 50 stati riceveranno un album completo, ha scritto Barton). Invece, ha pubblicato un altro album su... Illinois. L'album del 2005 aveva prodotto una tale quantità di materiale che Stevens pubblicò un album di outtake un anno dopo, chiamato La valanga . Qui abbiamo brani su Saul Bellow e Adlai Stevenson e tre diverse interpretazioni di Chicago.

Nel comunicato stampa per La valanga , Gill ha scritto: Sufjan non ha ancora preso una decisione ufficiale sul prossimo stato che affronterà nel suo epico progetto 50 States, ma ti terremo sicuramente aggiornato. In privato, però, Stevens sembrava annoiarsi del progetto. Ad un certo punto, nessuno sa quando, l'ha abbandonata. Sebbene il suo prossimo progetto, Il BQE (2009), era anche radicato in un'esplorazione del luogo, non avrebbe mai pubblicato un altro album su uno stato.

Nel frattempo, i fan hanno visto segnali ovunque. Calvin, il fan dell'Iowa, ricorda di aver sentito intorno al 2007 che un parente aveva servito Stevens in una paninoteca locale di Jimmy John. Questo ha alimentato la nostra immaginazione, dice Calvin, tipo, e se va in giro per l'Iowa a prendere materiale o a lavorare su un disco dell'Iowa?

Nel 2009, i fedeli stavano diventando impazienti. All'inizio di quell'anno, Incolla editore Josh Jackson praticamente implorò Stevens per un'altra entrata di stato : democrazia cinese ha visto miracolosamente la luce del giorno l'anno scorso, ha scritto. Sarebbe troppo sperare che il 2009 sia l'anno del Oregon ? O New Jersey ? Nove mesi dopo, Stevens ammise pubblicamente che l'intero progetto era stato un espediente promozionale. Questa concessione è stata in gran parte sepolta in a Custode colloquio riguardo a BQE progetto. Molti fan non l'hanno mai visto. Ma il prossimo album vero e proprio del cantante, L'età di Adz , era una partenza stilistica abbastanza stridente che era chiaro che era andato avanti. (A questo punto, si era anche trasferito da Gill, avendo assunto una nuova squadra pubblicitaria.)

Eppure il progetto 50 States continua a esercitare un'attrazione patriottica sull'immaginazione indie-rock. Forse è un simbolo nostalgico del primo periodo d'oro dell'indie folk, o una promessa non mantenuta, o solo una bella fantasia per credere che 48 album grandi come Illinois sono in agguato dietro l'angolo. Anche se Stevens si è laureato alle nomination agli Oscar e Canzoni del mese dell'orgoglio , alcuni tifosi portano ancora la bandiera per il suo progetto di geografia incompiuto. Come il comico Avery Edison twittato nel 2015 , Non continuare a chiedere dov'è l'album di Frank Ocean se non stai facendo lo stesso per i 48 brani a tema americano che ci è dovuto da Sufjan Stevens.

L'anno successivo, dopo l'elezione di Donald Trump, uno scrittore dell'Illinois di nome Nicky Martin ha invitato Stevens a completare il progetto con urgenza nazionale. Una volta che Sufjan pubblicherà un disco per ogni stato, ci capiremo meglio come americani, ha scritto Martin un post Medium esilarante e bizzarro . Quando comprenderemo la nostra eredità americana, smetteremo di votare contro i nostri interessi!

C'è qualche possibilità che Stevens possa eventualmente riprendere il progetto? Non credo ci sia modo in cui considererebbe di fare un'altra release statale, dice Gill (che, va sottolineato, non sta parlando a nome dell'artista a nessun titolo). Ma mai dire mai con Sufjan. Ha già Due cofanetti di canzoni di Natale: è pazzesco.

Zach Schonfeld è un giornalista e scrittore freelance con sede a New York. In precedenza era uno scrittore senior presso Newsweek .

Articoli Interessanti

Messaggi Popolari

Una breve storia di tutti i cambi di squadra nel franchising 'veloce'

Una breve storia di tutti i cambi di squadra nel franchising 'veloce'

Lascia che Zac Efron sia grande

Lascia che Zac Efron sia grande

Aspettando Melo

Aspettando Melo

Oh, Yikes: un'intervista con un biologo marino su 'Aquaman'

Oh, Yikes: un'intervista con un biologo marino su 'Aquaman'

Ben Roethlisberger non è ancora finito

Ben Roethlisberger non è ancora finito

Riepilogo episodio 5 di Hawkeye: Ave al re

Riepilogo episodio 5 di Hawkeye: Ave al re

L'indistruttibile M. Night Shyamalan

L'indistruttibile M. Night Shyamalan

Siamo sicuri che sia buono: '9 settimane e mezzo'

Siamo sicuri che sia buono: '9 settimane e mezzo'

Televisione anti-eroe: 'Evil Genius', 'Killing Eve' e la nostra infatuazione per assassini e criminali

Televisione anti-eroe: 'Evil Genius', 'Killing Eve' e la nostra infatuazione per assassini e criminali

Chi è il più veloce e il più furioso in 'Fast & Furious'?

Chi è il più veloce e il più furioso in 'Fast & Furious'?

Una guida al menu esteso di Food TV di Netflix

Una guida al menu esteso di Food TV di Netflix

Il fuoco che ha forgiato Giannis Antetokounmpo

Il fuoco che ha forgiato Giannis Antetokounmpo

Perché continuiamo a tornare ad 'Amore e basket' 20 anni dopo?

Perché continuiamo a tornare ad 'Amore e basket' 20 anni dopo?

La irrispettosa Dunk Hall of Fame

La irrispettosa Dunk Hall of Fame

Il film 'Mortal Kombat' è un fedele adattamento, almeno da una prospettiva cruenta

Il film 'Mortal Kombat' è un fedele adattamento, almeno da una prospettiva cruenta

Come Bob Ley è diventato l'emittente più importante di ESPN

Come Bob Ley è diventato l'emittente più importante di ESPN

Un tuffo nel 'Joker' (SPOILER)

Un tuffo nel 'Joker' (SPOILER)

Quattro conclusioni dal rapporto sugli stipendi TV 2017

Quattro conclusioni dal rapporto sugli stipendi TV 2017

Il potere del fumo pop

Il potere del fumo pop

Lo storico lavoro del carro armato dei delfini, come spiegato dalle peggiori riproduzioni di ogni gruppo di posizione

Lo storico lavoro del carro armato dei delfini, come spiegato dalle peggiori riproduzioni di ogni gruppo di posizione

Un gioco della palla completamente nuovo

Un gioco della palla completamente nuovo

Perché ci è voluto così tanto tempo prima che la diagnosi di polmonite di Hillary Clinton fosse rivelata

Perché ci è voluto così tanto tempo prima che la diagnosi di polmonite di Hillary Clinton fosse rivelata

Questo è Bruschi. Inoltre, il capo allenatore dell'Arizona Jed Fisch.

Questo è Bruschi. Inoltre, il capo allenatore dell'Arizona Jed Fisch.

'John Wick: Capitolo 2' Con Bill Simmons, Sean Fennessey e Chris Ryan

'John Wick: Capitolo 2' Con Bill Simmons, Sean Fennessey e Chris Ryan

Non puoi rompere Sean Lee

Non puoi rompere Sean Lee

Se Barry Jenkins non può dare vita al franchising 'Il re leone', nessuno può

Se Barry Jenkins non può dare vita al franchising 'Il re leone', nessuno può

Un mondo di dolore: la classifica definitiva dei film dei fratelli Coen

Un mondo di dolore: la classifica definitiva dei film dei fratelli Coen

Cosa rivela il passato di Angela sul futuro di 'Watchmen'?

Cosa rivela il passato di Angela sul futuro di 'Watchmen'?

I vincitori e i perdenti dei Golden Globes 2019

I vincitori e i perdenti dei Golden Globes 2019

'Sig. Mayor' prende ingredienti da '30 Rock' e 'Parks and Recreation'

'Sig. Mayor' prende ingredienti da '30 Rock' e 'Parks and Recreation'

La carta Honus Wagner viene venduta per 6,6 milioni di dollari. Inoltre: reazioni eccessive iniziali della NFL e prospettive della MLB.

La carta Honus Wagner viene venduta per 6,6 milioni di dollari. Inoltre: reazioni eccessive iniziali della NFL e prospettive della MLB.

Notizie di Urban Meyer, le montagne russe di Rams e le domande sul sacco della posta

Notizie di Urban Meyer, le montagne russe di Rams e le domande sul sacco della posta

Il cucciolo di ippopotamo che ci ha fatto dimenticare Harambe

Il cucciolo di ippopotamo che ci ha fatto dimenticare Harambe

Rumormonger: il tuo tracker di scadenza commerciale NBA 2020

Rumormonger: il tuo tracker di scadenza commerciale NBA 2020

Il Double Doinker di Cody Parkey chiude una stagione di Doinks che ha sfidato ogni fisica e spiegazione

Il Double Doinker di Cody Parkey chiude una stagione di Doinks che ha sfidato ogni fisica e spiegazione